orologi 219 - giugnoo 2008

L'opinione degli esperti

PIAGET
Gradirei conoscere la valutazione di un orologio Piaget da donna che ho ereditato, probabilmente risalente agli anni '70.
Marco Bernieri - marco@tirrena.it

Apparentemente il suo orologio risale agli anni '60. È un classico modello rotondo con cassa in oro, del valore di circa 800 euro.

IWC E LONGINES
Se possibile, vorrei conoscere la quotazione di alcuni orologi da polso in mio possesso, tutti in oro a 18 carati.
Simone Riccò - simonericco@virgilio.it
L'IWC a carica manuale è un modello degli anni '50, del valore di circa 1.200 euro. Hanno una quotazione più o meno equivalente - circa 2.000 euro - gli altri orologi: i due IWC automatici, rispettivamente degli anni '60 e '70, e il Longines automatico, anch'esso degli anni '60.
ROLEX
Vorrei conoscere la valutazione di un orologio Rolex Antimagnetic, con cassa e bracciale in oro a 18 carati.
Raffaele Raucci - acquirente2003@fastwebnet.it
Nonostante la pessima qualità della fotografia e supponendo che si tratti di un esemplare originale, il suo Rolex dovrebbe risalire agli anni '50, con una quotazione di circa 15.000 euro.
 
PRYNGEPS
Vi chiedo se è possibile avere una stima di questo Pryngeps Chronographe 17 Rubis, risalente agli anni '60. L'orologio è funzionante ma con segni di usura e senza cinturino originale. La cassa è in oro.
fedmen@tiscali.it
La valutazione del suo orologio - presumibilmente con cassa piuttosto leggera - ammonta attualmente intorno ai 6-700 euro.

ROLEX CELLINI

Vorrei sapere se è possibile avere una valutazione dell'orologio in oro Rolex Cellini di cui invio la foto. È a carica manuale, con scatola originale, ed è stato acquistato negli anni '80.
Pietro Busnelli - pbproborg@virgilio.it

Il suo è, infatti, un classico Cellini degli anni '80, con cassa rotonda. Attualmente può essere valutato circa 2.000 euro.

ANCORA ROLEX CELLINI
Vorrei conoscere la valutazione di un Rolex Cellini 6661 in oro, con diamanti sulla lunetta e sul quadrante, acquistato nel 1997.
Laura Brioli - laura.brioli@poste.it
Il suo è un classico Cellini da donna di produzione contemporanea, del valore di circa 3.500-4.000 euro.

MONDIA

Possiedo un Mondia tutto d'oro che mi è stato regalato nel 1989. Le condizioni sono perfette, sia per ciò che riguarda il quadrante sia per il bracciale, che è d'oro massiccio. L'orologio è a carica manuale, perfettamente funzionante e con scatola originale. Vorrei avere da voi un parere e una valutazione.
Roberta Di Poce - rdpoce@yahoo.it
Il suo è un modello caratterizzato da un'elegante cassa carrè galbé. Essendo tutto in oro e con movimento meccanico, ha una valutazione di circa 1.400 euro.
BAUME & MERCIER
Chiedo la valutazione e l'anno di costruzione di un cronografo Baume & Mercier in oro giallo, ereditato da mio padre.
Mauro Castronovo - sordini.group@yahoo.it
La qualità delle foto è abbastanza scadente, ma riteniamo di poter dire che il suo è un cronografo degli anni '50; a seconda delle condizioni, ha una valutazione di circa 1.400 euro.
GERALD GENTA
Nel farvi i complimenti per la rivista, vi chiedo di valutare un orologio Gérald Genta che mi è stato regalato alcuni anni fa e che sarei intenzionato a vendere.
Gianluca Mazzardi - gianluca.mazzardi@libero.it
Il suo è un cronografo risalente all'incirca agli anni '80, con una valutazione commerciale di 2.500-3.000 euro.
OROLOGI DA DONNA
Vorrei sapere se è possibile fornirmi una valutazione di alcuni orologi da donna: un Audemars Piguet Royal Oak, uno Jaeger-LeCoultre Reverso dell''86, un Rolex Datejust con diamanti, un TAG Heuer Chronometer in oro a 18 carati e un altro, di cui non sono riuscito a capire la marca.
Marco Peru - belligeronte@gmail.com
Considerando il materiale fotografico a nostra disposizione, gli unici orologi sui quali possiamo pronunciarci, pur con qualche riserva, sono il Royal Oak e il Reverso. Nell'ordine, per questi possiamo indicare approssimativamente una valutazione di 3.000 e 3.500 euro. Ovviamente diamo per scontato che siano originali.
JAEGER-LECOULTRE
Per una valutazione, vi invio la fotografia di un orologio Jaeger-LeCoultre da donna del 1983.
3383997782@tim.it
Senza entrare nel merito dell'originalità del suo orologio, che naturalmente diamo per scontata, possiamo indicarne una valutazione in circa 1.000 euro.
VACHERON CONSTANTIN
Sono in possesso di un Vacheron Constantin da tavolo. È un modello a 8 giorni di carica e perfettamente funzionante, che veniva usato nei laboratori Vacheron come orologio da controllo. Trattandosi di un regalo di una persona a me molto cara, lo conservo in maniera maniacale; ma, non essendo un esperto, non so dare a quest'oggetto un valore economico, ed è per questo che mi rivolgo a voi.
Carlo Florio - carloflorio@tiscali.it
Il suo è un orologio bello e molto interessante, nonché, considerando la sua destinazione d'uso, particolarmente preciso. Difficile darne una valutazione: possiamo indicare una valutazione-base di 5-6.000 euro, che potrebbe salire per l'interesse specifico dei potenziali acquirenti. Tutto, ovviamente, in via teorica, considerando che da quanto lei scrive non ci sembra di cogliere un desiderio di vendere l'oggetto!
LORENZ
Ho trovato in un cassetto del mio bisnonno un orologio da polso Lorenz. Vorrei sapere l'epoca di costruzione, di che modello si tratta e l'eventuale valutazione.
Davide Spagni - davide.spagni@gherrimt.it
Si tratta di un orologio in metallo non pregiato della fine degli anni '40, il cui stato di conservazione non appare dei migliori. La valutazione è abbastanza modesta: circa 150 euro.

ROSSKOPF
Ho trovato in un cassetto un vecchio orologio da tasca appartenuto a mio nonno. Da una piccola ricerca sul web ritengo che possa risalire ai primi del Novecento. Vi chiedo quindi di indicarmi una valutazione approssimativa, sia se funzionante sia non funzionante.
Antonello Lagreca - Montesano (SA)
Sull'epoca di fabbricazione ha ragione lei: l'orologio risale effettivamente all'inizio del Novecento. La valutazione è di circa 250 euro se funzionante, mentre gli esemplari non funzionanti generalmente vengono venduti per circa 100 euro, soprattutto ai riparatori di orologi d'epoca che li utilizzano per i pezzi di ricambio. Se poi le lo volesse rimettere in marcia, dovrebbe farlo visionare da un riparatore per individuare tipo e quindi costo dell'intervento di restauro.
OMEGA SPEEDMASTER
Vi scrivo per avere una valutazione di un orologio sul quale ho ricevuto pareri discordanti. Si tratta di un Omega Speedmaster, serie commemorativa del centenario del Milan, edizione limitata (2.000 pezzi) del 1999, con cassa in acciaio.
Antonio Sanna - ichnusa3@hotmail.com
Valutando preventivamente l'originalità dell'orologio, il fatto che si tratti di una serie limitata può aumentare la valutazione del 50% o addirittura raddoppiarla; se, dunque, uno Speedmaster di serie può essere valutato circa 2.000 euro, questo esemplare potrebbe raggiungere i 3.500-4.000 euro.

LONGINES, MARVIN,OMEGA, WINTEX
Complimentandomi per l'ottimo servizio, vorrei chiedervi la valutazione di quattro orologi in mio possesso: Longines, Marvin, Omega e Wintex.
Antonio Menassa - menassa@libero.it
Il Longines è un bell'orologio savonnette dell'inizio del secolo, la cui valutazione si attesta intorno ai 500 euro se la cassa è in metallo e intorno ai 1.800 euro se la cassa è d'oro. Per quanto riguarda gli altri, se la qualità delle foto non ci inganna riteniamo di poter dare una valutazione di circa 300 euro sia all'Omega (600 euro se è d'oro) che al Marvin, e di 150 euro all'altro modello da tasca.

GIRARD-PERREGAUX POUR FERRARI
Mi sapreste dire quale può essere la valutazione di questo Girard-Perregaux pour Ferrari? Credo che risalga al 1997 circa.
Francesco - iammobella@yahoo.it

Il suo è un piccolo orologio da viaggio della collezione Girard-Perregaux pour Ferrari, la cui valutazione si attesta intorno ai 400-500 euro.

OMEGA SEAMASTER
Vorrei avere notizie e conoscere la valutazione di un Omega Seamaster in mio possesso, del quale invio una fotografia.
Domenico Ceglia - ceglia.domenico@libero.it

Il Seamaster è uno dei modelli "storici" tra i Professionals di Omega; anzi, il primo tra i Master, presentato nel 1948 per celebrare i cento anni dalla fondazione della Maison! Nella sua lunga storia è stato proposto in numerosissime varianti, attualmente molto apprezzate dai collezionisti. Il suo è un Seamaster Chronograph, modello lanciato all'inizio degli anni '70. Mediamente ha una valutazione di circa 800 euro, ma in asta può raggiungere i 1.200 euro.

Omega Seamaster Chronograph.
UN OROLOGIO DA TASCA
Sono in possesso di un orologio da tasca in oro che mi è stato regalato nel 1966. Vorrei conoscerne epoca di fabbricazione e valore.
Renato Versari - renato.versari@email.it

Il suo è un orologio a chiavetta con secondi morti risalente al 1860 circa. La quotazione di mercato ammonta a circa 1.500 euro.

Orologio da tasca
del 1860.
OMEGA DA TASCA
Desidererei conoscere il valore approssimativo, l'anno di costruzione e la storia dell'orologio di cui allego una foto.
3351204178@tim.it
Il suo è un orologio Omega risalente al 1920 circa, caratterizzato dalle originali lancette a serpentina. Se è in oro ha una valutazione di circa 600 euro; se è in acciaio vale circa 300 euro.
DUE OROLOGI DA TASCA
Vorrei conoscere l'anno di fabbricazione di un J. Rosskopf in mio possesso (non ho mai visto il marchio con l'iniziale J) e di un altro orologio appartenuto al mio bisnonno, anonimo.
Alessandro Bossini - bossini.alessandro@dnet.it

Il primo è un classico Rosskopf dell'inizio del Novecento, con una valutazione di circa 200 euro (per ciò che riguarda l'iniziale, tenga presente che sotto questo nome si sono susseguite diverse generazioni di orologiai con una produzione più o meno importante, anche in termini numerici; addirittura può variare anche la grafia del nome Rosskopf). L'altro è un orologio a cilindro risalente al 1890 circa, anch'esso del valore di circa 200 euro.

J. Rosskopf.    
     
   
     
Orologio a cilindro.
OMEGA SEAMASTER
Nel vuotare un vecchio cassettone ho trovato un orologio Omega Seamaster Antimagnetic in oro 18 carati. Vorrei sapere se potete indicarmi epoca e valore.
Antonio - avezzoli@alice.it

Il suo orologio risale agli anni '70. Qualcosa non ci convince, ma non sappiamo se ciò dipende dalla qualità scadente delle fotografie o dall'orologio: in base agli elementi in nostro possesso possiamo solo dirle che il suo esemplare - se è effettivamente in oro a 18 carati e, soprattutto, originale - può avere una quotazione di 1.500 euro.

 
CRONOGRAFO ANNI '50
Vi scrivo per chiedere la valutazione di un orologio in mio possesso. Si tratta di un cronografo da polso in oro, acquistato intorno alla fine degli anni '50 e da me ereditato. Purtroppo un restauratore maldestro durante una pulizia del quadrante ha rimosso la marca, che, guardando controluce, sembrerebbe essere Avivas. Potete darmi qualche notizia in merito?
Fulvio Cavagnini - fulvio@cavagnini.it

Il suo è un cronografo degli anni '50 che monta un movimento Landeron: un dato assai più importante del nome riportato sul quadrante, che evidentemente era soltanto il marchio utilizzato per la commercializzazione dell'orologio. Se è in oro ha una valutazione di circa 700-1.000 euro, mentre se è in acciaio vale 3-400 euro.

Cronografo anni '50.
     
   
Movimento Landeron.