orologi 208 - maggio 2007

L'opinione degli esperti

OROLOGIO DA PARETE
Complimenti per la rivista e per lo spazio dedicato alle valutazioni del vostro esperto, che seguo con interesse e ammirazione. A tal proposito, vorrei, se possibile, un parere su un antico orologio a pendolo di cui sono proprietario, che batte le ore e le mezz'ore e misura 70 x 42 centimetri. L'incisione sul retro indica la tiratura oltre che il nome dell'artista? A quale epoca è riconducibile l'orologio? Qualora avessi intenzione di venderlo, quale potrebbe essere la valutazione e a chi potrei rivolgermi?
Maurizio Baroncelli - Roma
Il suo è un orologio francese risalente al 1870 circa, con una valutazione che oscilla intorno a 2.000 euro. Caratterizzandosi come un oggetto d'arredamento, per un'eventuale vendita le consigliamo di rivolgersi ad una Casa d'aste che si occupi non solamente di orologi, ma di arredi in generale. Riguardo al numero inciso sul retro, è possibile che sia la tiratura, ma non ne abbiamo la certezza.
Orologio da parete.
VACHERON CONSTANTIN
Vorrei conoscere la valutazione e avere informazioni su un orologio da tasca Vacheron Constantin, in oro bianco e diamanti.
Christian De Palma - chris_81_it@yahoo.it
Il suo orologio risale agli anni '60. Una valutazione approssimativa oscilla intorno ai 2.000 euro (trattandosi di un modello con diamanti, per una perizia vera e propria bisognerebbe consultare anche un esperto di pietre preziose).
PHIGIED EXTRA
Ho da poco ritrovato in un cassetto un orologio appartenuto a mio nonno. Credo sia degli anni '50 ed è firmato "Phigied Extra". Mi sapreste dire il valore?

micio22@yahoo.it
L'immagine è pessima, ma grazie alle sue informazioni possiamo riconoscervi un orologio abbastanza modesto degli anni '50, con una valutazione quasi simbolica di 150 euro.
DONAX
Ho un orologio Donax da donna, automatico, con cassa e bracciale placcati oro. Vorrei sapere quanto può valere e dove posso venderlo.
Valerio Valloni - valeriovalloni@alice.it
Il suo è un orologio degli anni '70, apparentemente ben tenuto ma senza alcun valore commerciale, praticamente invendibile. Ci dispiace.
LANCO
Ho acquistato un Lanco anni '70 automatico, con cassa in acciaio lucido e satinato, quadrante argenté con indici e sfere luminescenti, data a ore 3. Quale potrebbe essere il valore indicativo? Dove è possibile trovare informazioni sulla Casa svizzera?
Andrea - keme@interfree.it
La valutazione del suo orologio, giustamente collocato negli anni '70 e in buone condizioni di conservazione, ammonta a circa 400 euro. Per quanto riguarda la Lanco, può trovare qualche informazione sparsa nei diversi libri di storia dell'orologeria, ma non conosciamo una trattazione specifica dedicata all'argomento. Possiamo intanto dirle che le sue origini risalgono al 1873, quando Carl Kottmann fondò la Langendorf Watch Co., che in breve tempo divenne una delle più importanti fabbriche svizzere di ébauche; nel 1894 la Langendorf Watch Co. iniziò la produzione di orologi finiti, commercializzati principalmente con il marchio Lanco. La proprietà rimase alla famiglia Kottmann fino al 1965; in tale data il marchio fu acquistato dal gruppo SSIH, scomparendo nel corso della grave crisi economica del 1981.

ZENITH E VERY WATCH

Vorrei conoscere la valutazione di questi due orologi d'oro: lo Zenith dovrebbe essere degli anni '60, mentre l'altro mi è stato regalato circa 30 anni fa.
Un lettore di Firenze

Lo Zenith automatico, verosimilmente risalente alla fine degli anni '60, ha una valutazione di circa 700 euro. L'altro, di marca non altrettanto importante e risalente probabilmente agli anni '70, può invece avere una valutazione di circa 600 euro.

LONGINES ANNI SESSANTA
Vi scrivo per avere qualche informazione sul mio Longines acquistato nei primi anni '70, con movimento a carica manuale. Dovrebbe essere d'oro.
Luigi Golinelli - giovanni.golinelli@alice.it
Considerata la qualità delle foto, facciamo ricorso alle sue informazioni e a una buona dose d'immaginazione... Dovrebbe trattarsi di un orologio Longines con cassa in oro, realizzato all'incirca alla fine degli anni '60: se è così e l'orologio è originale, la valutazione si attesta intorno a 300 euro.
GIRARD-PERREGAUX
Ho ricevuto in eredità un Girard-Perregaux risalente agli anni '50, con 17 rubini. Vorrei conoscere il suo valore attuale.
Mauro Finavera - mfinaver@cscit.jnj.com
La foto è di pessima qualità, e quindi ne tenga conto nel leggere le nostre considerazioni. Ci sembra di riconoscere nel suo orologio da uomo un Girard-Perregaux degli anni '50, con cassa abbastanza massiccia, del valore di circa 500 euro (se è in oro).
CRONOGRAFO OLMA
Sarebbe molto gradita una vostra perizia riguardo al mio cronografo Olma in oro a 18 carati, con 17 rubini, in buono stato, forse degli anni '60.
Dalmine Villanova - jilles58_2005@libero.it
Il suo cronografo risale, a nostro parere, agli anni '50. La valutazione commerciale si attesta intorno ai 600 euro.
DUE OROLOGI DA TASCA D'INIZIO NOVECENTO
Ho ricevuto in eredità da mio nonno due orologi di cui allego le foto, entrambi perfettamente funzionanti. Vorrei conoscerne la valutazione.
Maurizio Racciatti - info@artemundis.com
I suoi orologi risalgono entrambi all'inizio del Novecento. Hanno casse simili, incise su entrambi i lati; diversi i quadranti: il primo con numeri arabi e in condizioni non buone, l'altro con numeri romani e decorazioni floreali, in ottimo stato. Non sono orologi di grande valore tecnico, e la valutazione è modesta: circa 150 euro per ciascuno.
JAEGER-LECOULTRE
Gradirei conoscere il valore dell'orologio Jaeger-LeCoultre di cui allego la foto, con cassa di 36 millimetri di diametro.
Giancarlo - Sanremo
Il suo è un classico e bellissimo modello degli anni '50 della Jaeger-LeCoultre, con quadrante in ottimo stato e anse a goccia. La valutazione - bracciale escluso - è di circa 1.000 euro.
OROLOGIO DA TASCA
Ho ereditato un orologio firmato "A. Dupont Genève"; sul fondello si legge, tra l'altro: Remontoir, Spiral Breguet, K 18. È funzionante e non presenta danni visibili. Vorrei conoscerne la valutazione economica.
Umberto Tonnel - u.tonnel@virgilio.it
Il suo orologio risale al 1880 circa; apparentemente il diametro è piuttosto contenuto e le condizioni della cassa, a giudicare dal fondello, non sembrano ottimali. In queste condizioni la valutazione è di circa 350 euro (la catena viene valutata a parte, a peso d'oro).
Orologio da tasca.
TRE OROLOGI BULOVA
Vorrei conoscere le quotazioni di mercato dei tre orologi dei quali allego le foto.
Orlando - orlando61@alice.it
Come possiamo vedere si tratta di tre orologi Bulova. Il più interessante è senz'altro l'Accutron, che, avendo la cassa in acciaio, può essere valutato circa 700 euro. Gli altri sono due orologi al quarzo, non di grande interesse collezionistico; il modello Longchamp con cassa ovale, apparentemente in oro, può essere valutato intorno ai 400 euro; l'altro, firmato Bulova-Le Marquand, apparentemente in acciaio e oro, ha una valutazione di circa 300 euro.
Bulova Accutron.
     
   
Bulova Longchamp.    
LONGINES
Vorrei avere un parere su un orologio Longines che ho acquistato. Ho qualche dubbio sul logo inciso sul quadrante, diverso da quello che conoscevo; secondo il venditore tale differenza dipenderebbe dalle variazioni subite dallo stesso nel corso degli anni.
Marco Cantile - marco@cantile.net
Premesso che non vogliamo in alcun modo effettuare perizie di autenticità attraverso questa rubrica, riteniamo fondato il suo dubbio riguardo al simbolo, meno stilizzato di come appaia solitamente.
Fondamentalmente, però, è giusta anche la tesi del venditore, nel senso che i marchi si evolvono nel tempo, senza considerare che non sempre compaiono regolarmente sui quadranti. Guardando il suo esemplare, con l'aiuto di fondello e movimento possiamo affermare con sufficiente sicurezza che si tratti di un autentico Longines degli anni '50; possiamo ipotizzare che il quadrante - peraltro estremamente "fresco" per essere il quadrante di un modello d'acciaio, normalmente molto utilizzato - possa essere stato ristampato, e non in maniera ottimale!
Aggiungiamo la valutazione commerciale, alla quale lei è forse interessato: circa 250 euro.
Longines.
NOSTRA ANNI QUARANTA
Vi seguo con passione e ho letto ogni consiglio, ogni articolo, ogni vostra riga! Fidandomi della vostra competenza, desidererei un'opinione circa un orologio che ho trovato in un cassetto: è un Nostra manuale 15 rubini... non so altro. Potreste dirmi qualcosa di più?
Alessandro - ale1.lombardi@libero.it
Dopo tanti elogi, speriamo di non deluderla con questa valutazione. L'orologio che lei ci mostra è un grazioso modello degli anni '40 con le anse a goccia; non è specificato il materiale ma, a nostro avviso, si tratta di una cassa laminata in oro e non in oro massiccio (altrimenti non dovrebbe avere quei piccoli segni di corrosione proprio in corrispondenza delle anse); la valutazione è modesta: non più di 200 euro.
Nostra anni '40.
UN OROLOGIO DA BORDO
Avrei piacere di conoscere la vostra valutazione di un orologio da bordo dell'Istituto Idrografico, del diametro di 15 centimetri, di cui allego una foto.
Andrea Zini - La Spezia
Il suo è un orologio interessante, soprattutto per i collezionisti di strumentazioni navali e articoli marinari. Dal punto di vista orologiero, però, la qualità è modesta, così come la valutazione: circa 150-200 euro.
Orologio da bordo.
BENTIMA
Ho appena acquistato un orologio da polso, che mi dicono essere degli anni '30. Si tratta di un Bentima Cronostop, del quale mi piacerebbe sapere qualcosa di più, compresa la valutazione.
Davide V.Sergio - palamaggio@provincia.caserta.it
Il suo è un orologio realizzato negli anni '60, di qualità molto modesta, praticamente non valutabile. Sconosciuto il marchio, al quale non corrisponde una vera e propria Casa orologiera.
Bentima.
LONGINES E PIERCE
Vorrei conoscere, se possibile, la valutazione di due orologi in mio possesso, entrambi automatici: un Longines Admiral in oro degli anni '60 (35 millimetri di diametro) e un Pierce con cassa placcata oro (33 millimetri) degli anni '40.
Paolo Barbusca - p.barbusca@tiscali.it
Il Longines è un bell'orologio realizzato, a nostro parere, tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70; la sua valutazione è di circa 800 euro. Più modesta la quotazione del Pierce, databile più correttamente agli anni '50: circa 300 euro.
LONGINES E OMEGA
Seguo sempre con molto interesse la rubrica l'Opinione degli esperti, e, nel farvi i complimenti, vi chiedo una valutazione di tre orologi, tutti con cassa d'oro, dei quali allego le foto.
livobava@libero.it
Il Longines Conquest è un orologio automatico della fine degli anni '60, la cui valutazione si attesta intorno a 750-800 euro. Ed eccoci ai due Omega: quello da polso è un modello femminile degli anni '50, valutabile circa 150-200 euro; quello da tasca risale all'inizio del secolo, ha la cassa non particolarmente robusta e una valutazione di circa 400 euro.
Longines.
     
 
Omega da donna.    
     
   
Omega.