orologi 168 - maggio 2003

L'opinione degli esperti

UNA PICCOLA COLLEZIONE

Allego le foto di alcuni orologi dei quali vorrei conoscere valore ed epoca di costruzione: un Wyler Vetta e un Teriam, entrambi fondi di magazzino con cassa in oro rosa; un Vulcain Cricket con svegliarino, cassa oversize in oro giallo, anch'esso fondo di magazzino; un Vetta e un Barrett, entrambi con calendario e cassa placcata oro.

Un lettore di Arona (NO)

 
Iniziamo dai tre orologi in oro, tutti modelli di qualità e in ottime condizioni. Dovrebbero risalire agli anni '60 il Teriam e il Vulcain (usiamo il condizionale perché per una datazione precisa occorrerebbe vedere la meccanica), la cui valutazione può essere indicata, rispettivamente, in 6-700 e in 1.500 euro. Leggermente più giovane il Wyler Vetta, databile agli anni '70, il cui valore è di circa 500 euro. 
Ed eccoci ai due modelli con calendario e fasi della luna, entrambi con cassa placcata oro. Certamente giovane è il Vetta, mentre il Barrett potrebbe risalire agli anni '50 (il nostro giudizio si basa solo sullo stile della cassa, che, naturalmente, potrebbe essere una replica di un modello passato); per entrambi la valutazione può oscillare tra 700 e 1.000 euro.

 


UNIVERSAL 

Vi sarei grato se poteste stimare l'orologio di mia proprietà, di cui allego le foto. Si tratta di un Universal Genève in oro, con cassa di 32 millimetri di diametro. 

Un lettore di Sinnai (CA)

 
Il suo è un classico modello della Universal degli anni '60. La valutazione è di circa 700 euro, bracciale compreso.

 


LONGINES

Gradirei avere una valutazione separata dell'orologio e del bracciale di cui allego le foto, acquistati nel 1970 e mai utilizzati.

Adelchi - Ferrara

 

Longines

L'orologio, un Longines Admiral automatico con datario e cassa in oro, può essere valutato intorno ai 1.000 euro. Il valore del bracciale dipende, invece, unicamente dal peso dell'oro: potrebbe costare circa 350 euro.

 


ZENITH AUTOMATICO

Possiedo uno Zenith automatico con data e giorno; credo che risalga agli anni '60. Vorrei sapere se è completo (potrebbe mancare una ghiera?) e conoscerne la valutazione.

Daniele Lombardo - lillolo@tin.it

 
Apparentemente l'orologio è completo, ma la qualità della fotografia è tale che non ci permette di affermarlo con certezza. Scarse sono anche le informazioni che lei ci fornisce, che non precisano, per esempio, un elemento fondamentale come il materiale della cassa! In ogni modo, riteniamo di poter dire che l'orologio risale agli anni '70, e che la sua valutazione ammonta a 350 euro circa se la cassa è in acciaio, a 1.000 euro circa se la cassa è in oro.

 


OMEGA ANNI CINQUANTA 

Vi scrivo per conoscere la valutazione di un orologio Omega che dovrebbe risalire agli anni '40-'50.

Ernesto Quaglia - Vigevano

 
Il suo Omega è, effettivamente, un modello degli anni '50, anche se nutriamo dei dubbi sull'originalità del quadrante: è forse stato ristampato? Per ciò che riguarda la valutazione, possiamo indicarla in circa 250 euro.
Omega


UN OROLOGIO DA TAVOLO E UNO DA PARETE

Possiedo da decenni due belle pendole, che rappresentano un'eredità della mia famiglia. La prima, da tavolo, di bronzo dorato a mercurio, con meccanismo completo, con suoneria e perfettamente funzionante, dovrebbe essere molto antica, databile tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. La seconda è una pendola da parete con movimento elettrico, perfettamente funzionante, originale e molto precisa, protetta all'interno di una cassa di noce e vetro, con quadrante smaltato recante le scritte "J. Auricoste Horloger de la Marine de l'Etat" e "Electrique Brillé F"; credo che risalga alla fine del XIX secolo.
Vorrei conoscere il vostro parere in merito e una valutazione approssimativa.

Maurizio Barilli - mau@mauriziobarilli.it

 
Orologio da tavolo con cassa Augsburg
Orologio da parete elettrico
La prima è una pendola con cassa dell'inizio del '600 proveniente da Augsburg. Apparentemente il quadrante non sembra della stessa epoca, per cui diventa assolutamente fondamentale vedere la meccanica: se quest'ultima fosse tutta originale, in ferro, saremmo di fronte a un orologio piuttosto importante, la cui valutazione oscillerebbe intorno ai 10.000 euro; se invece la meccanica fosse stata sostituita nel corso del tempo, la valutazione sarebbe notevolmente ridotta. 
Riguardo all'orologio da parete con movimento elettrico, possiamo affermare che si tratta di un interessante modello francese dell'inizio del Novecento, del valore di circa 1.200 euro.


UNA PICCOLA COLLEZIONE 

Vi invio le foto di alcuni orologi della mia collezione, di cui vorrei cortesemente conoscere la valutazione di mercato e il periodo di appartenenza.

Fabio - Roma

 
Tra i suoi orologi da polso figurano almeno tre esemplari degli anni '50, piuttosto simili tra di loro, con casse in acciaio o laminate: si tratta del Lorenz, del Festina e del Breitling, la cui valutazione oscilla intorno ai 50 euro. Leggermente più giovane - anni '60 - è il Titanus, con datario, il cui valore può essere indicato in circa 100 euro. Più interessante, tecnicamente e per l'epoca, il cronografo: è un esemplare della fine degli anni '30 con doppio pulsante, scale telemetrica e tachimetrica, valutabile circa 400 euro.
Completano la collezione un orologio da viaggio anonimo che potrebbe essere datato anni '30 - '40 (se non è una "replica" successiva, ma questo noi non possiamo dirlo senza vedere la meccanica), del valore di circa 200 euro, e un Darris da tasca probabilmente degli anni '70, del valore di circa 100 euro.
Lorenz
Festina
Cronografo Elpe
Breitling
Titano
Orologio da viaggio
Darris da tasca


ARSA 

Vi inoltro l'immagine di un orologio ARSA Precision lasciatomi da mio nonno in condizioni praticamente perfette, mai usato, nella sua custodia originale. Come potete vedere ha la cassa in oro, di 35 millimetri di diametro circa; è molto sottile e monta un movimento meccanico a carica manuale. Ritengo che possa risalire agli anni '60.
A parte il valore affettivo, vorrei conoscerne la valutazione.

Paolo Ricci - Torino

 
Lei ha ragione: il suo è un orologio realizzato negli anni '60 e, come effettivamente possiamo constatare, si trova in condizioni perfette. Non è tuttavia elevatissima la valutazione, che si attesta intorno ai 300 euro.

.


UN OROLOGIO CON QUADRANTE ZODIACALE 

Vi scrivo per sottoporre alla vostra attenzione un orologio che ha per me un grandissimo valore affettivo: è infatti appartenuto a mio nonno che, emigrato in Francia nel dopoguerra, lo trovò nel taschino di una vecchia giacca che gli era stata donata. Nella parte superiore reca la scritta Anker 21 Rubis, in quella inferiore Duroewine waterproof: qual è la marca?

Claudio T. - claud681@inwind.it

 
Orologio con quadrante zodiacale

Potendo osservare il movimento potremmo darle risposte più precise, se non proprio relativamente alla marca dell'orologio, almeno sull'epoca e la provenienza. Come lei stesso può constatare, infatti, si tratta di un esemplare molto insolito, e sicuramente non riconducibile a categorie di prodotto ben precise. Quello che possiamo supporre è che l'orologio risalga agli anni '50. Aggiungiamo che è senz'altro un esemplare grazioso e interessante, caratterizzato dall'originale quadrante zodiacale. Volendo saperne di più, ci invii un materiale fotografico più completo (compresa la foto della meccanica).


LONGINES CONQUEST 

Nel ringraziarvi per la gentile considerazione data a una mia precedente richiesta di valutazione di un Omega in mio possesso, approfitto della vostra disponibilità per chiedere la valutazione di un altro pezzo. Si tratta di un Longines Conquest, del quale vorrei conoscere anche l'epoca e il tipo di movimento. Di certo so che è laminato oro e monta un movimento meccanico a carica manuale. Infine, mi chiedo il perché della mancanza della clessidra alata sotto il marchio sul quadrante (che ho fatto rifare).

Giuseppe Gioiosa -  giuseppegioiosa@tiscalinet.it

 
Longines Conquest

A lei, come a tanti altri lettori, dobbiamo ricordare che un'immagine del movimento è sempre molto importante per la corretta datazione e la valutazione di un orologio, che non si possono basare su un esame delle sole caratteristiche estetiche. Apparentemente il suo Longines è relativamente giovane e, avendo la cassa laminata, può avere una valutazione di circa 500 euro. Quanto alla clessidra alata, se il quadrante è stato ristampato è del tutto normale che non sia stato riprodotto il simbolo della Casa.


DUE OMEGA SEAMASTER 

Sto per acquistare due orologi Omega Seamaster, ma non conosco la loro valutazione e non so se sono originali. Il venditore mi ha detto che sono stati restaurati e che risalgono agli anni '60, anche se io ho dei dubbi sui quadranti neri. Vi invio le foto: mi potreste dire se vale la pena di prenderli e quanto posso offrire?

Loris Tartaglia - loristartaglia@hotmail.com

 

Omega Seamaster

Omega Seamaster
La nostra impressione, considerando le due sole immagini che abbiamo a disposizione, è che gli orologi siano originali e in buone condizioni (almeno relativamente alla cassa! Non ci pronunciamo ovviamente sulla meccanica, che non vediamo). Dovendoli valutare li valuteremmo circa 400 euro ciascuno. A questo punto la scelta, e l'eventuale offerta al venditore, spetta solo a lei


UNA PENDOLA DEL SETTECENTO 

Sono in possesso di una pendola Robert funzionante, con corpo in legno. Considerata l'età è in ottimo stato, non è mai stata restaurata se si fa eccezione per la normale pulizia periodica da parte di un orologiaio specializzato. Vorrei conoscerne, se possibile, la valutazione.

Gianni Spreafico - gianni.spreafico@tin.it

 
Pendola del Settecento
Il suo è un grazioso modello degli anni '30, con cassa quadrata e piccoli secondi. La quotazione di mercato potrebbe essere interessante: circa 1.000 euro.La sua è una bella pendola risalente al XVIII secolo, di produzione svizzera (La Chaux-de-Fonds). Effettivamente appare ben conservata, e la valutazione è di circa 3.000 euro.


OROLOGIO FRANCESE DA TAVOLO 

Vi sarei grato se poteste darmi notizie in merito all'orologio da tavolo di cui allego alcune foto. Si tratta di un esemplare in legno con placche smaltate e cassetto nella parte anteriore; aprendo lo sportello posteriore si vede il meccanismo.

Vincenzo Beninati - v.benni@tiscalinet.it

 
Orologio da tavolo francese
Orologio da tavolo francese, retro

Orologio da tavolo francese, lato.
Il suo è un orologio francese da tavolo della fine dell'Ottocento. Si tratta, senza dubbio, di un esemplare molto grazioso, per la cui valutazione precisa sarebbe opportuno un esame più diretto, volto per esempio a stabilire la qualità e la provenienza degli smalti. In base alla qualità della cassa, tuttavia, e alla età piuttosto tarda, proponiamo una valutazione modesta, che si attesta intorno ai 1.200 euro.


UN OROLOGIO DELL'INIZIO DEL NOVECENTO 

Qualche tempo fa ho ereditato da un vecchio zio un orologio da tasca che per lui rappresentava un grande ricordo della guerra del '15-'18. Non so da quando lo possedesse. La cassa è d'argento con uno stemma inciso, il quadrante è in porcellana bianca e la custodia in cuoio con interno in velluto nero. Vorrei conoscerne la quotazione.

Paolo Frau - paolo.frau@poste.it

 

Orologio da tasca con calendario e fasi della luna.

Il suo è un grazioso orologio con calendario completo e fasi della luna risalente all'inizio del Novecento. La valutazione si attesta intorno ai 700 euro.


WALTHAM 

Possiedo un orologio da taschino Waltham, con cassa in oro. Potreste, cortesemente, valutarlo?

Stefano Minetti - Cordenons (PN) 

 

Il suo è un classico Waltham dell'inizio del Novecento. La cassa è in oro basso, e la quotazione oscilla intorno ai 700 euro.


DUE OROLOGI DA TASCA DELLA SECONDA METà DELL'OTTOCENTO 

Vi invio le fotografie di due orologi da tasca. Vi chiedo cortesemente se potete darmi una valutazione ed eventualmente indicarmi il valore di realizzo. Il primo è d'argento, con pendolino in movimento visibile dal quadrante; l'altro è un Vacheron d'oro. Entrambi sono funzionanti.

Alessandra Ripa - Milano

 
Orologio d'argento
Vacheron

L'orologio d'argento con quadrante decentrato risale al 1860 circa e ha una valutazione di 800 euro. Leggermente più tardo il Vacheron, la cui valutazione si attesta intorno ai 600 euro. Sono valutazioni indicative, ricavate in base all'andamento del mercato dell'orologeria antica: generalmente il valore di realizzo non si discosta da queste, ma, si sa, gli orologi da tasca non sono, da tempo, propriamente ai vertici degli interessi dei collezionisti.


ZENITH 

Gradirei conoscere la valutazione del mio Zenith, che dovrebbe risalire agli anni '60. Ha movimento meccanico a carica manuale, con cassa e bracciale in oro a 18 carati.

Velia Crocenzi - Roma

 
Zenith

Il suo è un modello da donna effettivamente risalente agli anni '60. La sua valutazione si attesta intorno ai 1.000 euro.


BREITLING 

Vorrei sottoporre alla vostra attenzione un orologio da polso Breitling con funzioni cronografiche, in merito al quale sono stati avanzati dubbi di originalità. Personalmente ritengo che falsificare un orologio di questo genere non sia conveniente, ma, non essendo in possesso di documenti specifici tali da poter supportare l'originalità, mi rivolgo a voi per un autorevole parere. La cassa è in acciaio, il movimento è un Valjoux 7750 (a quale epoca risale tale calibro?) e il quadrante non sembrerebbe ristampato. Nel limite del possibile gradirei conoscere, se l'orologio è originale, il modello e l'anno di produzione.

Daniele dal Borgo - Lugo di Romagna

 

A giudicare dal materiale fotografico che possiamo visionare, siamo tentati di escludere eventuali dubbi di autenticità: l'orologio sembrerebbe del tutto compatibile con la produzione Breitling. Non siamo invece d'accordo con lei riguardo alla non convenienza di un'eventuale falsificazione: purtroppo viene falsificato di tutto, dall'alto di gamma alla fascia più commerciale, e un nome come quello di Breitling può essere appetibile per una vasta categoria di persone.
Se originale (niente può stabilirlo meglio di un esame più diretto), l'orologio risale agli anni '80 (dello stesso periodo è il noto calibro Valjoux 7750) e ha una valutazione di circa 1.200 euro.


LORENZ ANNI CINQUANTA 

Sono Giulia, ho 16 anni e vi scrivo per chiedervi alcune informazioni per conto di mio padre, appassionato di orologi da polso. In un suo recente acquisto è venuto in possesso di un cronografo Lorenz in oro, caratterizzato, sul quadrante, dal simbolo di una corona reale (forse tale logo è derivato dal periodo in cui la Casa produttrice si chiamava "La Regale"?).

Giulia - gattina87@hotmail.com

 

Effettivamente "La Regale" era il nome del negozio aperto in via Monte Napoleone da Tullio Bolletta nel 1934, da cui ha origine la storia di Lorenz; da qui deriva il simbolo della corona, che però la Casa ha ormai abbandonato da tempo. E veniamo al cronografo oggetto della presente lettera, che risale agli anni '50 e ha una valutazione commerciale di circa 700 euro.


OROLOGIO DELL'INIZIO DEL NOVECENTO 

Possiedo un vecchio orologio da tasca di marca Napoleon, con cassa in oro, del 1907, in merito al quale vorrei avere maggiori informazioni.

guidagerry@libero.it

 

Il suo è un orologio con cassa savonnette dell'inizio del Novecento (il 1907 non è l'anno di produzione di questo orologio, ma l'anno in cui la Casa produttrice ha vinto una medaglia d'oro in una delle esposizioni universali tanto comuni all'epoca; in questo caso a Bordeaux), ma le condizioni di conservazione sono tali che non possiamo indicare, per esso, nessuna valutazione commerciale.


ROLEX DATEJUST 

Sono un vostro lettore e vorrei chiedervi la valutazione di due Rolex Datejust. Mi incuriosisce il quadrante del modello chiaro, striato in senso orizzontale e verticale, e non capisco se si tratta di una ristampa. Vi ringrazio anticipatamente per i chiarimenti che vorrete darmi circa il valore e l'epoca.

Alessandro Magnani - alexmagoo@tin.it

 
Rolex Datejust
Rolex Datejust

Purtroppo, con le sole immagini a nostra disposizione non siamo in grado di stabilire se i suoi orologi risalgono agli anni '70 o sono successivi (nel secondo caso dovrebbero avere il cosiddetto "scatto rapido" del datario); ciò influisce sulla valutazione, che nel primo caso sarebbe di 1.500 euro e nel secondo caso di 1.700 euro. Quanto al quadrante, la tipologia da lei descritta appartiene senza dubbio alla produzione Rolex: nessun problema, dunque, a meno che la qualità dello stesso non lasci qualche dubbio di originalità. Ma questo, come lei sa, è un elemento da tenere sempre molto in considerazione, soprattutto quando si parla di Rolex.


OROLOGIO SAVONNETTE

Mi rivolgo a voi per una stima dell'orologio di cui invio le immagini. È in oro lavorato a mano, ed è stato acquistato a Cuba.

Angelo Porsia - angelo.porsia@libero.it

 
Orologio savonnette

Il suo è un orologio savonnette del 1915 circa, la cui valutazione oscilla intorno ai 1.000 euro.


BAUME & MERCIER 

Vorrei avere qualche informazione riguardo al valore e alla qualità di un orologio Baume & Mercier realizzato negli anni '60, con bracciale non originale. Per il suo acquisto la somma che mi è stata richiesta è di 450 euro.

Alfonso Pinto - alfonso.pinto@inwind.it

 
Baume & Mercier

Apparentemente l'orologio che lei sta per acquistare risale agli anni '70, e non agli anni '60. Si tratta di un automatico con microrotore, sicuramente di buona qualità e in buono stato di conservazione. La nostra valutazione sarebbe di circa 300 euro, quindi non lontana dalla richiesta che le è stata fatta. Riguardo al bracciale, se lo desidera può provare a cercarne uno originale rivolgendosi a un concessionario Baume & Mercier.


NELSON WATCH 

Abbiamo ereditato un orologio Nelson Watch da taschino, con doppia cassa. Misura 5 centimetri di lato ed è perfettamente funzionante. Vorremmo conoscerne la valutazione.

Anna e Patrizia Macagno -  dianasan@fastwebnet.it

 
Orologio savonnette

Il vostro è un orologio a savonnette del 1910 circa. Molto probabilmente la cassa non è particolarmente massiccia, e la valutazione non supera i 600 euro.


MARVIN 

Vorrei conoscere modello e valore dell'orologio Marvin di cui vi invio, in allegato, la foto.

Gigi - propeller27@tiscali.it

 

Il suo è un classico modello con calendario completo e piccoli secondi degli anni '50, il cui valore si attesta intorno ai 400 euro.


SPARVIERO S.79 

Ho recentemente acquistato questo orologio: vorrei sapere se è lo Sparviero fabbricato negli anni '80 a tiratura limitata o se si tratta di un orologio comune!

Armando T. - rtumbi@tin.it

 

In base alla foto, riteniamo di poter dire che il suo è un autentico Sparviero S.79, l'orologio realizzato dalla MHR negli anni '80 e protagonista, all'epoca, di un grande successo. A ottenere il favore del pubblico, grazie anche alla serie limitata, fu, in particolare, l'automatico classico con quadrante rosa; ma questo non trasforma il suo esemplare in un banale "orologio comune"!